Atleta - Lorenzo Musetti - ITA

LORENZO MUSETTI

TENNIS

Terra e pietra.

Meglio ancora; la terra rossa e la pietra pregiata di Carrara, il marmo.

Sono questi i due elementi che meglio di ogni altra cosa possono raccontare le radici del talento di Lorenzo.

Un campioncino nato quasi per caso, quando, ancora bambino, ha scoperto che con la racchetta in mano, a lui, il gioco veniva più facile che agli altri. Il dritto, il rovescio, i colpi a rete: tutto sembrava esprimersi con naturalezza dalla mano, come se l’attrezzo non fosse altro che il normale prolungamento del braccio, un pezzo unico, dotato di forza e dotato di tocco. Una sensibilità così è un dono raro.

Ma il dono, poi, va coltivato, perché da solo non basta. Servono, infatti, fatica e sudore per trasformare una dote innata in un qualcosa di tangibile, duraturo, qualcosa della cui bellezza possono godere tutti, sotto la luce dei riflettori. E allora ecco accumularsi le ore e ore di allenamento, spese nello scantinato della nonna a tirar palline contro il muro, che è l’avversario più temibile di tutti, perché a prescindere dalla precisione del tuo colpo, lui risponderà sempre presente.

Un’ascesa apparentemente semplice, costante, supportato da una famiglia amorevole e da un gruppo di lavoro perfetto, costruito a misura d’uomo, a misura sua. Eppure, per raggiungere i traguardi di Lorenzo, per arrivare fino ai confini della terra promessa, i migliori 100 giocatori al Mondo, serve un lavoro estenuante, metodico, fatto con la giusta dose di umiltà e di cattiveria agonistica.

Oggi, Lorenzo, è uno dei volti più amati della nuova ondata del tennis azzurro, un’onda che potremmo dire anomala dal tanto è bella, di certo un piacere da osservare perché stracolma di promesse e di entusiasmo. C’è chi metterebbe la mano sul fuoco che sia il suo, il futuro del predestinato tra i predestinati, per via di un rovescio esplosivo e magnetico, e perché la tranquillità con cui, appena diciottenne, controlla il campo è unica, anche a quel livello.

Ma siamo certi che sarebbe lui il primo a dubitarne. Non per mancanza di fiducia, ma perché non tutto si può insegnare ad un giovane atleta: certe cose o ce le hai o non ce l’hai. L’umiltà, il sorriso, la pazienza della terra e la tenacia del marmo. E Lorenzo, queste, ce le ha davvero tutte.

Palmares:

2020

  • Vittoria del suo primo incontro nel tabellone cadetto di un torneo ATP, al primo turno delle qualificazioni agli Australian Open
  • Il primo tennista nato nel 2002 a disputare un incontro nel circuito maggiore
  • Raggiunge la semifinale Challenger al Torneo di Trieste
  • Il più giovane tennista italiano dell’era Open a essersi qualificato per gli ottavi di finale di un torneo Masters 1000
  • Primo titolo Challenger in carriera agli Internazionali di Forlì

2019

  • Vittoria Australian Open Juniores, Melbourne
  • Vittoria primo incontro a livello professionistico Future M25, Barnstaple a cui partecipa grazie a uno Junior Exempt
  • Primo incontro a livello Challenger come wild card al Torneo di Bergamo
  • Vince primo incontro a livello Challenger al Torneo Sophia-Antipolis e guadagna primi 5 punti ATP
  • Raggiunge la semifinale Challenger al Torneo di Milano
  • Conquista primo titolo a livello professionistico nel Futures M15, Adalia
  • Raggiunge i quarti di finale al Challenger di Ortisei

2018 

  • Vittoria del Trofeo Città di Firenze
  • Vittoria del Torneo Bayer di Salsomaggiore Terme, categoria Grade 2
  • Vittoria del Torneo Allianz Kundler German Juniors, primo titolo di categoria Grade 1
  • Raggiunge i quarti di finale a Wimbledon
  • Primo italiano Under 18 a raggiungere la finale degli US Open Juniores
2017
  • Primo titolo su terra battuta al 9° Kenya International Junior Championships – Categoria Grade 4
  • Terzo titolo Under 18, vincendo il torneo Miedzynarodowy Turniej Juniorów o Puchar Slaska – Bytom (Polonia). Categoria Grade 2
2016
  • Primo trofeo al torneo National Sport Park Open U18 – Tirana. Categoria Grade 5

 

Palmares completo
NoberascoTeamPlus_Musetti

LORENZO MUSETTI

TENNIS

IL PODCAST DI

LORENZO

IL PODCAST DI LORENZO

Composto da Giovanni Bruno

LA PLAYLIST DI

LORENZO

LA PLAYLIST DI LORENZO

TERRA MIA

La terra ha una sua grana, come un timbro, un’impronta sonora che poi diventa musica.

Quella di Lorenzo è terra rossa, che sporca le mani e diventa quasi una seconda pelle, mentre, appena sotto, nelle vene, come se fossero le venature del marmo di Carrara, batte forte il flow di Mondo Marcio, di Eminem e di Mike Shinoda dei Linkin Park. Un flusso di rime, a cui si alternano le vibrazioni telluriche che arrivano dalle chitarre rock di Queen, Guns N’ Roses, Dire Straits e Pink Floyd, per una playlist che è un continuo rincorrersi di idee, come una partita a tennis.

I VIDEO DI

LORENZO

I VIDEO DI FEDERICA

Riproduci video
Riproduci video

IL BLOG DI

LORENZO

IL BLOG DI LORENZO

LORENZO

HA SCELTO

LORENZO HA SCELTO

IDEALI PER CHI PRATICA SPORT SIA A LIVELLO AMATORIALE CHE PRE AGONISTICO MA ANCHE PER I NON SPORTIVI, PER INTEGRARE IL FABBISOGNO GIORNALIERO DI PROTEINE.

Ingredienti: 

ARACHIDI tostate 45,5%, fibra vegetale, datteri 17%, MANDORLE sgusciate, fave di cacao tostate 6,5%, semi di chia, olio di girasole, farina di riso, cacao magro in polvere 0,3%, aroma naturale

Barretta a base di arachidi, con frutta secca e disidratata, con semi e datteri